Consigli per l'altezza ideale per la piastrellatura del bagno e della cucina

RSS
Consigli per l'altezza ideale per la piastrellatura del bagno e della cucina

A che altezza piastrellare? L’altezza ideale per la piastrellatura del Bagno

Quando si ristruttura il bagno della propria casa uno dei dubbi che si pone è fino a quale altezza si deve arrivare a piastrellare. Le possibilità sono diverse a seconda del gusto personale e delle tendenze del momento.

 

Posa delle piastrelle a rivestimento a campo pieno

Rivestimento Arianna

La prima possibilità è posare le piastrelle fino al soffitto considerando una altezza media di 2,7 m. Con la posa a parete piena si crea un ambiente più omogeneo. Questa soluzione è quella più usata in passato anche se negli ultimi anni si è affermata la tendenza di piastrellare a campo pieno utilizzando grandi formati. La parete totalmente piastrellata è indispensabile dove serve una maggiore igiene ad esempio in ambienti in cui risiedono bambini e anziani, in quanto permette una pulizia più accurata.

Un'alternativa è quella di posare le piastrelle in ceramica tra i 2 metri e i 2,2 metri fino all'altezza della porta. Questa soluzione garantisce comunque una buona protezione. In questo caso è possibile giocare con i colori delle ceramiche e quelli delle pareti.

 

Posa a boiserie o mezza altezza

 

Rivestimento effetto pizzo Je T'Aime 

La posa a boiserie o a metà altezza è quella che attualmente riscuote maggior successo. Questa tipologia posa che caratterizzava le abitazioni signorili di un tempo vede oggi il suo uso in ambienti di stile classico, shabby e anche contemporaneo. Le piastrelle vengono posate a un'altezza varia tra 1,2 m e 1,5 m. La posa a boiserie permette di soddisfare sia la valenza estetica, dando una forte personalità all'ambiente, che a quella igienica.

 

Posa a rivestimento di piastrelle solo in alcune pareti

Rivestimento colore blu tinta unita 

Un'ulteriore soluzione è quella di posare le piastrelle a rivestimento solamente in alcuni punti per preservare la parete da muffe e umidità, come nella doccia e dietro al lavabo. Le pareti prive di mattonelle  verranno poi pitturate.

Non esiste quindi un'unica soluzione adatta a tutti, in base alle dimensioni, tipologia di prodotto che si desidera utilizzare, stile e luminosità ciascuno troverà la soluzione migliore.

 

Post precedente Post successivo

  • Elena Valisi