GUIDA PIASTRELLE

COSA SONO LE PIASTRELLE?

La piastrella in ceramica è un prodotto realizzato tramite la cottura ad alte temperature di materie prime presenti in natura miscelate fra di loro e successivamente formate con metodologie differenti (pressatura o estrusione). Il componente principale è l’argilla.

Le piastrelle sono materiali edilizi di finitura e debbono svolgere essenzialmente due funzioni, una ESTETICA di arredo, l'altra TECNICA di materiale da costruzione in grado di resistere, senza rompersi o deteriorarsi, alle varie sollecitazioni determinate dall'uso nell'ambiente di utilizzo.

Si sottolinea inoltre la grande valenza igienica delle piastrelle stesse.

Quindi nel momento della scelta bisogna riferirsi a:

  • un criterio estetico, secondo i gusti del singolo acquirente
  • un criterio tecnico, basato sulle qualità del materiale in riferimento all'ambiente a cui è destinato (rivestimento o pavimento, interno o esterno, uso abitativo o pubblico)

TIPI DI PIASTRELLE

Le principali tipologie di piastrelle disponibili sul sito sono:

    • MONOCOTTURA: Si tratta di piastrelle smaltate, formate per pressatura, che subiscono un solo processo di cottura (supporto e smalto contemporaneamente). Idonee soprattutto per la pavimentazione interna e, se a basso assorbimento d'acqua, esterna.

    • BICOTTURA: Sono piastrelle che vengono prodotte con doppia cottura, la prima per il supporto e la seconda per lo smalto. Avendo una superficie brillante e di particolare pregio ma delicata per le pavimentazioni, vengono usate prevalentemente come rivestimento.

    • GRES PORCELLANATO: Sono piastrelle con supporto chiaro o colorato, ottenute per pressatura. Si tratta di piastrelle estremamente compatte e caratterizzate da porosità quasi nulla. Le ottime caratteristiche tecniche ne hanno decretato grande diffusione per tutti i campi di utilizzo. Il gres porcellanato può essere smaltato o non smaltato (naturale), colorato in massa o a supporto non colorato. Per il gres sono possibili e frequenti anche successive lavorazioni quali: levigatura, lappatura, rettifica, allo scopo di raggiungere particolari aspetti estetici.

    • MOSAICO in MONOPRESSO-COTTURA: Questa tecnica produttiva consente di ottenere prodotti ceramici dalle caratteristiche pressoché uniche: smalti e argille, precedentemente atomizzati, vengono uniti per compenetrazione mediante pressatura a secco. Il ciclo di cottura a temperature di oltre 1200 °C pone in risalto le qualità estetiche, di durata e di resistenza del prodotto poiché permette la compenetrazione dello smalto all'interno del basamento in argilla. Queste caratteristiche rendono tali prodotti ideali per molteplici applicazioni, sia in interno che in esterno, sia per pavimenti che per rivestimenti.
      Il mosaico ceramico, oltre ad essere un elemento decorativo per la propria casa, è particolarmente indicato per gli spazi esterni quali piscine, zone termali e rivestimenti esterni (grazie al bassissimo coefficiente di assorbimento d'acqua e alle proprietà tecniche ingelive).
    • GRES PORCELLANATO SOTTILE: La gamma LIGHT! di lastre in gres porcellanato sottile di altissima qualità è formata da pavimenti sovrapponibili con soltanto 3 mm di lastra a cui si aggiunge come rinforzo una rete in fibra di vetro 0,5 mm di spessore.
      Le lastre sono disponibili nei formati 20x100, 100x100 e 50x50cm, con vari colori e finiture.
      Il gres porcellanato sottile abbina alle caratteristiche tecniche proprie di questo materiale i vantaggi offerti dal suo ridotto spessore, quali la leggerezza e la facilità di trasporto e movimentazione.